Associazione di solidarietà e sviluppo
per i bambini birmani








La storia dell'associazione ABC
Burmese Children Association ONLUS


LA CASA DEI BAMBINI


2008-2009

A gennaio 2008 si è dato inizio ai lavori per la nuova costruzione per l'orfanotrofio. I lavori proseguono anche in estate nonostante la stagione monsonica carica di pioggia, e ad aprile 2009 ecco la Casa dei Bambini, grazie agli sforzi congiunti degli aiuti italiani e dell'impegno del comitato birmano.
Grande la soddisfazione e la gratitudine pur nella consapevolezza che c'è ancora parecchio da fare: la cucina, l'orto... e soprattutto pensare al futuro mantenimento della struttura e dei suoi ospiti.




2011

A febbraio 2011 dopo le tante traversie affrontate con le autorità ed i timori di non poter ottenere l'autorizzazione per l'apertura, finalmente ABC è attivo e, dall'autunno precedente, ha iniziato ad accogliere i bimbi, che ora sono tredici, nella Casa dei Bambini.
Le condizioni dei bambini presenti nell'orfanotrofio sono ottime e il personale qualificato accudisce i bambini con molta cura.
La zona dove sorge ABC è all'estrema periferia di Sittwe: delle circa 25.000 persone che vivono qui, solo una minoranza può permettersi il "lusso" di abitare in vere e proprie case, spesso il solo riparo è dato da un tetto intrecciato sostenuto da pali conficcati nel terreno.





2012

A gennaio 2012 Luigi e Maria, figlio e nuora di Anna e membri di ABC, sono a Sittwe per visitare l'orfanotrofio ed i bambini. Li accoglie calorosamente Mr Zaw Zaw, segretario del comitato.
Sono in corso i lavori di tinteggiatura delle pareti; l'abbondanza delle piogge monsoniche della regione rende necessari costanti interventi di manutenzione per evitare il degrado della nuova struttura e per mantenerla pulita ed accogliente. Vengono affisse zanzariere per la protezione dei bimbi.
È stata realizzata anche una tettoia di riparo per poter accedere facilmente alla cucina esterna, il giardino è curato, l'orto è ricco e produce frutta e verdure che aggiungono importanti nutrienti all'alimentazione dei bambini. Intorno alla casa sono stati piantati alberi di papaia.
I bimbi ospitati, da 0 a 4 anni, sono tutti in ottime condizioni ed accuditi con dolcezza. Nove sono le persone impiegate nella struttura: tre infermiere diurne, tre per la notte, il direttore, il giardiniere e la cuoca.
A fine aprile 2012 i bambini sono diventati 22.





2013

Anna e Lilli organizzano un viaggio per novembre 2012 che sono però obbligate a sospendere, a pochi giorni dalla partenza, perché l'Arakan viene chiuso agli stranieri: gli scontri nella regione tra musulmani e buddisti hanno causato molti morti e devastazioni.
Nel febbraio 2013, malgrado le ancora vigenti restrizioni per gli stranieri, Lilli ed Anna riescono a raggiungere Sittwe. Durante la loro permanenza coordinano le ulteriori linee di sviluppo e di gestione della casa con il comitato locale che tanto si adopera per il funzionamento della struttura e la cura dei bimbi.
Tra le nuove iniziative c'è l'inserimento di una maestra che seguirà i bambini oltre i due anni per 6 ore al giorno, per un processo di crescita dei piccoli attraverso un percorso legato al gioco e all'apprendimento prescolastico da scuola materna.
Vengono comprati tavolini e seggiolini, alcuni giochi educativi, carta, colori, ecc...
Sempre nel 2013 i nostri primi due scolari, con la tipica divisa, hanno iniziato la scuola e nel corso del 2014 altri 2 bambini si aggiungeranno. All'interno di ABC si tengono alcune ore di attività prescolare per i bimbi più grandi e una volta al mese i bimbi dai tre anni in su vengono portati un pomeriggio al mare.






2015

Nel 2015 i fondi raccolti permettono di completare ed arredare il nuovo edificio dell'orfanotrofio, che sarà ultimato entro la primavera 2016. Ospiterà due grandi ambienti con bagni e docce, dove dormiranno i maschi, e due ampi locali dove tutti i bimbi potranno studiare o seguire lezioni di recupero.
Nel primo edificio il pavimento e parti delle pareti sono stati piastrellati.
Nel frattempo i bambini crescono! Il gruppo di bimbi dai 3 ai 6 anni frequenta l'asilo dalle 9,30 alle 15,30 cinque giorni alla settimana. I bambini possono così fare esperienze fuori dall'orfanotrofio e frequentare altri coetanei.
Ai nostri 5 scolari delle elementari a partire da metà giugno, inizio del prossimo anno scolastico, se ne aggiungeranno altri sei. Ora i bambini presenti sono 55, altri 5 sono stati adottati localmente in questi anni.




2017

Anche quanto programmato per il 2017 è stato portato a termine. Il nuovo edificio è stato ultimato e i bambini più grandi, una trentina, ora dormono nelle due grandi camere. Nello stesso edificio sono stati ricavati due grandi locali, uno di questi destinato a lezioni di recupero mentre nell'altro potranno studiare e giocare, soprattutto nella stagione delle piogge. I bambini presenti adesso sono 58.
Il nuovo edificio è stato in buona parte arredato e sono in costruzione una veranda antistante e un passaggio coperto che lo colleghi al primo edificio in modo che nella stagione delle piogge ci si possa spostare senza bagnarsi.
Vengono riqualificati gli interni della prima struttura: sei bagni e relative docce vengono rifatti e piastrellate le stanze che ancora non lo erano, per una maggiore pulizia. Sarà anche tinteggiato sia l'esterno che l'interno dell'edificio.
Continui interventi si rendono necessari per contrastare la muffa creata dall'umidità presente durante la lunga stagione delle piogge.
Viene anche assunta una capo infermiera e una ulteriore insegnante di sostegno, oltre a sostenere come sempre gli interventi di natura ordinaria.




2018

I fondi raccolti ci permettono di sostenere ABC anche nel 2018 sia per le spese di natura ordinaria (medici e farmaci, parte degli stipendi del personale, divise scolastiche, arredi vari e cosi via) sia nelle spese di natura straordinaria.
Per il nuovo edificio si è deciso di piastrellare i pavimenti dei vari locali e parzialmente alcune pareti. Inoltre verrà costruito un garage/magazzino sul lato esterno adiacente alla recinzione.
Il grande giardino, che si trova tra i tre edifici e che costituisce luogo di gioco e sfogo per i bambini, verrà ulteriormente sistemato.
Dopo le adozioni locali del 2017 i bimbi presenti sono 56.




2019

Quanto programmato per il 2018 è stato portato a termine grazie al vostro aiuto, i pavimenti di cemento sono stati ricoperti di legno nelle camere e nelle aule e piastrellati, come le pareti, nei corridoi; il nuovo garage è stato costruito e il giardino sistemato.
I fondi raccolti nel 2018 ci permettono di sostenere ABC sia nelle spese di natura ordinaria sia nelle spese di natura straordinaria.
Sono state completate le due aule dove i bambini fanno lezione di inglese e doposcuola.
Il prossimo obiettivo è costruire il secondo piano del nuovo edificio per avere maschi e femmine divisi e con maggiori spazi. Dopo le adozioni locali del 2018 i bimbi presenti sono 54.

( la storia continua )

Torna su
La casa dei bambini orfani e abbandonati | abc - Burmese Children Association ONLUS
La casa dei bambini orfani e abbandonati | abc - Burmese Children Association ONLUS


web design